Prodotto dalla Iervolino & Lady Bacardi Entertainment con Eduardo Noriega, Lorenzo Mcgovern Zaini

Comincieranno il prossimo 21 febbraio in Puglia le riprese dell’atteso thriller “In the fire” con attori protagonisti Amber Heard, Eduardo Noriega e Lorenzo Mcgovern Zaini e la regia di Conor Allyn. Prodotto da ILBE (Iervolino & Lady Bacardi Entertainment) in collaborazione con Paradox Studios e Angel Oak Films e con la produzione esecutiva affidata a Dinamo film, la pellicola appassionerà il pubblico lasciando agli spettatori decidere se il Diavolo vive tra noi o se il male è opera della mano dell’uomo.

E’ questo l’interrogativo intorno al quale gravita un’opera a tutto tondo, che spazia dalle tinte forti dell’horror a quelle del dramma psicologico. L’amore è l’altro filone che farà da filo rosso alla vicenda narrata. L’amore tra un medico e il suo paziente, quello tra un padre distrutto e suo figlio autistico , e quello tra una donna senza figli e un ragazzo senza madre. Sarà l’amore elemento salvifico delle anime perse che il film racconta.

Una pellicola intensa che celebra il realismo magico in stile Gabriel Garcia Marquez la cui regia è di Conor Allyn, regista tra gli altri dell’acclamato western moderno e interculturale “No Man’s Land”.

“Siamo felici che tra pochi giorni cominceremo a girare in Puglia il thriller In the fire. Avremo il piacere di lavorare con attori del calibro di Amber Heard e col regista Conor Allyn. Questa pellicola – ha dichiarato Andrea Iervolino, Presidente e fondatore di ILBE – sintetizza bene il nostro business model e ci conferma la validità della strada intrapresa in questi anni: produzioni 100% italiane e di qualità rivolte al mercato globale, che vedono la partecipazione di star hollywoodiane e l’impiego di maestranze nostrane”.

Il progetto prevede, inoltre, un accordo con Saban Film LLC per la cessione di diritti di distribuzione della pellicola, per alcuni territori tra cui USA, Canada, UK, Australia, Francia e Germania, Sudafrica, Scandinavia e Spagna.

Sinossi
1899. Una psichiatra 38enne americana (vedova e senza figli…) arriva in una ricca fattoria in Colombia, dopo esser stata chiamata a risolvere il caso di un bambino autistico.. A chiamarla era stata la madre del piccolo preoccupata anche dalle sempre più insistenti accuse da parte del prete locale e dai contadini – tormentati da misteriosi eventi avversi – che il piccolo sia il diavolo. Quando la dottoressa arriva scopre che la madre del ragazzino è morta e che il padre stesso ha iniziato a credere alla possibile possessione del piccolo. Mentre la donna tenta una psicoanalisi del bambino, gli eventi nefasti si intensificano e la sua “cura” diventa una corsa per salvare il piccolo dalla furia dei concittadini… e forse anche da se stesso, quando ella stessa inizia a temere che quel che sta succedendo nella fattoria abbia a che fare con qualcosa di orribile e soprannaturale.